27.03.2019202 visualizzazioni

Prigionieri dello smartphone?

Il grado di diffusione degli smartphones nel mondo ha raggiunto livelli impressionanti. Recenti statistiche indicano che oggi l’82% della popolazione mondiale (oltre sette miliardi mezzo di persone) possiede un telefono cellulare.

Smartphone: qual è il confine tra normale utilizzo e dipendenza? Prodotto da Valerio Selle Regia: Massimo Ferrario Conduce: Laura Pozzi Ospiti: Alessandro Trivilini, Maurizio Fea, Ludovica Pagani, Rebecca Crotti Con l’arrivo sul mercato del primo smartphone, nel 2007, è comparsa anche la prima generazione di adolescenti smartphone-compatibile. Insieme ad essa hanno iniziato a sorgere molte preoccupazioni legate all'uso eccessivo di quello che, un tempo, si chiamava semplicemente telefonino o telefono cellulare o, con un termine noto soltanto in Svizzera e ormai obsoleto, Natel. Intanto il grado di diffusione degli smartphones nel mondo ha raggiunto livelli impressionanti. Recenti statistiche indicano che oggi l’82% della popolazione mondiale (oltre sette miliardi mezzo di persone) possiede un telefono cellulare. È dunque ormai impensabile immaginare vivere senza questo strumento, sempre più tecnologico e sempre più modaiolo. C’è chi sostiene che stiamo partecipando ad un gigantesco esperimento universale che mette in gioco il modo in cui evolveranno i nostri cervelli, tramite la formazione di abitudini che riempiono la vita a milioni di persone, e di cui c’è scarsa consapevolezza. Ma qual è il confine tra normale utilizzo e dipendenza? Esiste una dipendenza patologica da smartphone? È possibile limitare, o perfino vietare, uno strumento che tutti noi adoperiamo quotidianamente? Per rispondere a queste e ad altre domande, per discutere di uso ed abuso degli smartphones, la RSI dedica una serata tematica in programma mercoledì 27 marzo alle 21 su RSI LA2. Al centro della serata speciale, prodotta da Valerio Selle con la regia di Massimo Ferrario e condotta da Laura Pozzi, vi sarà il documentario-inchiesta Smartphone, dipendenza di massa realizzato da Emmanuelle Bressan-Blondeau e Nicolas Pallay. A commentare e discutere gli argomenti sollevati dal documentario, nel nuovo spazio RSI Wetube vi saranno Alessandro Trivilini, docente e ricercatore del Dipartimento tecnologie innovative alla SUPSI e autore del recente libro La dieta digitale dei sette giorni e Maurizio Fea, psichiatra, già direttore del Dipartimento delle dipendenze della ASL di Pavia, autore di varie pubblicazioni sul tema e curatore del progetto Disconnettersi condotto con gli studenti del Liceo A. Cairoli di Pavia. Interverranno anche una studentessa dello stesso liceo che ha partecipato al progetto e Ludovica Pagani, di professione influencer che con 1,7 milioni di followers su Instagram e trecentomila su Youtube è oggi uno dei volti più popolari nei social. Serata tematica: Prigionieri dello smartphone

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema