04.04.202165 visualizzazioniDisponibile fino a 11.04.2021

Karl Barth, l'allegro partigiano di Dio

Karl Barth (1886-1968) – per alcuni uno dei fondatori della Chiesa del XX secolo, per altri un eretico, che ha sfidato i potenti del suo tempo – fu uno dei pochi teologi che presero una posizione netta contro il regime nazista.

un documentario di Peter Reichenbach Karl Barth (1886-1968) – per alcuni uno dei fondatori della Chiesa del XX secolo, per altri un eretico, che ha sfidato i potenti del suo tempo – fu uno dei pochi teologi che presero una posizione netta contro il regime nazista. Divenuto una delle più importanti voci di opposizione, non risparmierà critiche alla Chiesa e a tutti coloro che in qualche modo collaboravano con il nazionalsocialismo. La Svizzera stessa e la sua non sempre limpida neutralità, non verranno risparmiate quando lui, espulso dalla Germania, sarà costretto a tornare nel paese d’origine. Nel dopoguerra Karl Barth non si lascerà strumentalizzare né dall’occidente capitalista né dal comunismo dell’est e per questa ragione, pur essendo ormai un’autorità riconosciuta nell’ambito della teologia, verrà continuamente attaccato. Anche la sua vita privata solleva molte critiche. Già sposato e padre di famiglia, negli anni Venti Barth si innamora della giovane Charlotte von Kirschbaum, una sua allieva e collaboratrice che entrerà a far parte della famiglia del teologo senza mai scalzare del tutto la moglie. Una storia d’amore bella e difficile, che segnerà tutta l’esistenza dei protagonisti. Una storia in cui ancora una volta Karl Barth si pone al di là delle convenzioni. È soprattutto questa la chiave scelta dal documentarista Peter Reichenbach che va alla ricerca della voce di Karl Barth soprattutto là dove l’istanza morale si riflette nel privato.

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema