06.05.20182795 visualizzazioni

L'aldilà è qua

Tutti i morti sono nella luce, anche i cattivi. A dirlo è il giovane medium Pascal Voggenhuber, jeans stracciati, tatuato, cresciuto nell’ambiente hip hop. In TV e in eventi pubblici, da anni stupisce migliaia di persone.

Documentario di Harry Häner Tutti i morti sono nella luce, anche i cattivi. A dirlo è il giovane medium Pascal Voggenhuber, jeans stracciati, tatuato, cresciuto nell’ambiente hip hop. In TV e in eventi pubblici, da undici anni stupisce migliaia di persone quando stabilisce in diretta contatti con i defunti. Ma, nella sua visione, in realtà tutti siamo sensitivi, e imparare la guarigione, vedere l’aura e comunicare con i defunti è qualcosa alla portata di chiunque, basta allenarsi. Pascal viaggia da una città all'altra per insegnare in workshops e conferenze. Da ex attore è un perfetto showman che incanta e fa ridere le platee che lo ascoltano. Bisogna ridere molto di più, dice Pascal, perché il nostro scopo è essere felici e gustarci ogni momento della vita. Il ritratto di un personaggio molto particolare, che certo non mancherà di suscitare interrogativi: certo, è naturale anche essere scettici, di fronte a chi ci parla di “paranormale”. Ma la visione diventerà il punto di partenza per una riflessione quanto più scientifica possibile sulla materia: cosa significa, per un ricercatore, analizzare quel che avviene nelle nostre menti quando si parla di mistica e metafisica? Ne parlerà in studio Franco Fabbro, neuropsichiatra e docente all’università di Udine, che a questi temi ha dedicato da sempre un grande interesse, non disgiunto dallo studio di filosofia e teologia. Perché, dice lui, più ci avviciniamo alla conoscenza di quel che avviene tra i nostri neuroni, e più, in realtà, dobbiamo rimanere aperti al mistero.

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema