immagine_cop_boitani.jpg

I grandi classici del medioevo

Il Medioevo dura mille anni, dal V alla fine del XV secolo. È un periodo lungo e apparentemente lento, nel quale si susseguono momenti, stili, atteggiamenti diversi. Variegata, perciò, ma sempre affascinante, la sua letteratura. Per cominciare, non ci sono più soltanto due lingue, il greco e il latino, ma tante: accanto al latino, nascono e crescono in Europa i nuovi volgari, romanzi, germanici, slavi. Si assiste a uno sviluppo impetuoso delle relative letterature e di generi nuovi, come le vite dei santi, il romanzo cortese, il dramma sacro. La stessa epica si rinnova totalmente: al posto di quella classica, dell’Iliade, dell’Odissea, dell’Eneide, ecco sorgere i canti degli eroi nuovi: Hildebrand, Beowulf, Rolando, il Cid, Sigfrido.

Le dodici puntate dei "Classici del Medioevo" sono state pensate e organizzate da Piero Boitani in modo da illustrare la rigogliosa varietà e il fondamentale sottofondo unitario di quei lunghi mille anni. Tale sottofondo è la religione cristiana, ed è perciò impossibile parlare di “classici del Medioevo” senza fornire un’idea di essa attraverso la filosofia, la teologia, la mistica, che costituiscono l’ossatura stessa della visione medievale del mondo. La sequenza attraversa qui momenti decisivi: da Boezio e Beda sino al Neoplatonismo di Aquisgrana e di Chartres; dal ritorno di Aristotele e dal cristallizzarsi del serrato ragionamento della scolastica alla prepotente voce dei mistici e delle mistiche in tutta Europa.

  • Chi cercate? La rinascita del dramma

    ven, 31 ago 2018, ore 11:35

    La frattura medievale col teatro dell'antichità è netta, e comincia a sanarsi solo a partire dal tardo Trecento, e poi più organicamente solo nel Cinquecento. 

  • Chaucer

    ven, 31 ago 2018, ore 11:35

    Geoffrey Chaucer è il padre della letteratura inglese. Nato verso il 1340, muore nel 1400. È, dopo Dante, Petrarca e Boccaccio, il più grande scrittore del tardo Medioevo europeo, colui che apre i suoi Racconti di Canterbury con la fenomenale «Natureingang» sul rinnovarsi del tempo in aprile. 

  • 24.08.18 Itinerarium mentis in Deum: la mistica

    ven, 24 ago 2018, ore 11:35

    Per molti versi, il Dante del Paradiso è un grande mistico: cita spesso l'autore tradizionalmente noto come Dionigi l'Areopagita, usa Riccardo di San Vittore, impiega Bernardo di Chiaravalle come sua ultima guida.

  • 17.08.18 Dante

    ven, 17 ago 2018, ore 11:35

    È il maggiore intellettuale e il più grande poeta d’Europa in tutto il Medioevo. Poeta lirico dello Stilnovo e architetto della gran autobiografia in prosa e versi della Vita nova, Dante è anche teorico, storico e critico della lingua e della poesia provenzale e italiana nel De vulgari eloquentia, il pensatore politico della Monarchia, il commentatore di se stesso e appassionato filosofo del Convivio, e infine il poeta supremo della Commedia, lo scrittore che fa poesia delle passioni, della perdizione e della salvezza, del pensiero stesso.

  • 10.08.18 Il ragionamento. La Scolastica

    ven, 10 ago 2018, ore 11:35

    Nel XIII secolo, Aristotele, attraverso le traduzioni latine dall’arabo, ritorna in Europa occidentale, provocando una rivoluzione filosofica di amplissima portata.

  • 03.08.18 Aquisgrana e Chartres, pensiero e mito platonici

    ven, 03 ago 2018, ore 11:35

    Il pensiero medievale di ispirazione platonica attinge le sue vette nelle due «Scuole» di Aquisgrana, capitale dell’Impero Sacro e Romano rifondato da Carlo Magno, e di Chartres.

  • 27.07.18 Il romanzo (2./2)

    ven, 27 lug 2018, ore 11:35

    I romanzi arturiani di Chrétien e di Thomas trovarono terreno fertile in Germania, dove Hartmann von Aue, Gottfried von Strassburg e Wolfram von Eschenbach rielaborarono splendidamente le storie di Iwein, Tristano e Isotta, e Parzival.

  • 20.07.18 Il romanzo (1./2)

    ven, 20 lug 2018, ore 11:35

    La grande fioritura del romanzo in versi comincia nell’Inghilterra anglo-normanna con i tre romanzi «d’antichità»: di Enea, di Tebe, e di Troia (di Benoit de Sainte Maure).

  • 13.07.18 La lirica: i Trovatori, il Dolce Stil Nuovo, i Minnesänger

    ven, 13 lug 2018, ore 11:35

    La poesia volgare dell’Europa medievale non è fatta di motivi nuovi, ma si presenta con una freschezza tutta sua.

  • 06.07.18 Le storie dei santi: "Legenda aurea"

    ven, 06 lug 2018, ore 11:35

    È l’opera più bella e più importante dell’agiografia medievale, composta in latino dal domenicano Jacopo da Varazze, poi arcivescovo di Genova.

  • 29.06.18 L’epica: Beowulf, Chanson de Roland, Cantar de Mio Cid

    ven, 29 giu 2018, ore 11:35

    Sono le radici eroiche dell’Europa medievale, nel mondo scandinavo e tra Francia e Spagna alle prese con il dominio arabo-islamico.

  • 22.06.18 Gli inizi: Boezio e Beda

    ven, 22 giu 2018, ore 11:35

    L’uno segna il trapasso dalla cultura pagana a quella cristiana. Con l’amalgama di prosa e versi, di Platone e Aristotele, la Consolazione della Filosofia celebra con grandissimo afflato, dinanzi alla morte incombente dell’autore, l’armonia del cosmo, l’ordine che il Creatore ha imposto al mondo.