Eloisa Atti
Eloisa Atti (RSI)

Eloisa Atti

di Sergio Albertoni

Da domenica 13 gennaio a domenica 10 febbraio 2019

Non ci capita spesso la fortuna di ospitare una “giovane pensionata” del Piccolo Coro dell'Antoniano, una cantante che prima della carriera che davvero ci interessa ha partecipato a ben sei edizioni del festival internazionale dello "Zecchino d'Oro". Figlia del poeta bolognese Luciano Atti, Eloisa Atti da bambina riscuote anche un discreto successo tra gli appassionati della musica tradizionale bolognese comparendo in diverse trasmissioni televisive locali, dove canta in dialetto assieme ad Agostino Sassi. La sua poliedrica formazione passa attraverso lo studio del violino presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, le lezioni con la cantante di Chicago LaVerne Jackson, il Biennio di formazione superiore in canto jazz presso il Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria, la partecipazione a diversi workshop di artisti come Mark Murphy e Barbara Casini. Si laurea con lode in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l'Università di Bologna e accumula un buon numero di esperienze in ambiti diversi, grazie a collaborazioni con gruppi come Sacri Cuori o Daumbailò e con artisti come Jimmy Villotti o Patrizia Laquidara. Dopo la realizzazione di due album con i “Sur” assieme a Francesco Giampaoli – “Sur” e “Il Limite” - viene pubblicato a suo nome “Penelope”, dodici canzoni scritte interamente da lei che raccontano l'Odissea da un punto di vista femminile e che fanno navigare l'ascoltatore in un vasto mare di atmosfere e sonorità cangianti. Nel 2015 realizza un bell’omaggio all’amatissima Billie Holiday, “Everything happens for the best”, e nel 2018 pubblica il suo più recente lavoro, “Edges”, che farà capolino anche nelle esecuzioni che ci regala per “Anime Salve”, con la sua voce e il suo ukulele.

 
Ora in onda Colpo di scena In onda dalle 13:30
Brani Brani in onda Mhondoro - Monoswezi Ore 13:23