Tommaso Novi (Gatti Mézzi)

a cura di Sergio Albertoni e Valerio Corzani

BABILONIA
Magnifiche promiscuità sonore
Domenica 12 novembre 2017 alle 13:30
Replica sabato 18 novembre 2017 alle 22:35

Il nostro ospite di oggi è cantautore, pianista e, attenzione, fischiatore, nonché cofondatore del gruppo visceralmente toscano “Gatti Mézzi”, che dal 2005 ha pubblicato sei album con canzoni “tra jazz e tutto il resto” scritte rigorosamente in vernacolo pisano. Di recente, Tommaso Novi ha deciso di prendersi una pausa creativa dal gruppo e di pubblicare un album da solista che oggi ci presenterà con grande orgoglio. In altri tempi si sarebbe parlato di un concept album, in pratica è un racconto forse autobiografico che rappresenta lo sbando di un'intera generazione: barricarsi dentro casa muniti di una console, una manciata di videogame e una connessione internet, vivendo a tempo indeterminato in totale simbiosi con un computer, riducendo al minimo i rapporti interpersonali con il mondo reale. Canzoni cantate in italiano, va sottolineato, e senza fischio, anche se poi ci pensa una tastiera ad evocare il suono del suo singolar strumento. E a proposito, ovviamente non lo lasceremo scendere dalla nostra arca radiofonica senza averci dato un saggio della sua arte sibilante, lui che detiene l’unica cattedra di fischio nel raggio di qualche migliaio di chilometri. Musica che graffia e nello stesso tempo accarezza, con arrangiamenti curatissimi e un uso sapiente dell’elettronica, per un disco che non può passare inosservato e infatti, non a caso, noi lo abbiamo notato. Con la sua simpatia e la sua competenza musicale e non solo, Tommaso Novi saprà illuminare i nostri babilonici percorsi di una luce nuova e stimolante.

In scaletta, oltre alla musica dell'ospite:

Nishtiman, Nishtiman
Uri Caine, Die Alten Bösen Lieder
Anonimo, Alla cazza
Banda Ionica, Una lacrima sulla tomba di mia madre
Karlheinz Stockhausen, Tierkreis / Ruins, Classical music medley / Daniel Melingo, Pesar / Florence Foster Jenkins, Der Hölle Rache

Tommaso Novi (©RSI - Sergio Albertoni)

 

Un Guardiacaccia in arrivo...

Seguici con
Altre puntate