(iStock)

I poeti della terza età

di Franco Brevini

BLU COME UN’ARANCIA
Da lunedì 24 aprile a venerdì 05 maggio 2017 alle 10:35
Replica il giorno seguente alle 01:30

 

La vecchiaia non è più di moda, proprio mentre gli anziani sono sempre più numerosi grazie all’allungamento medio della vita. I consumi, l’abbigliamento, il cinema declinano però un mondo perennemente giovane. Non così la poesia. Basta scorrere la tradizione letteraria e l’incontro con grandi testi dedicati alla terza età è frequentissimo. Ma come è mutata attraverso i secoli l’idea della vecchiaia?

In queste due serie di “Blu come un’arancia” Franco Brevini ci propone un viaggio attraverso alcuni capolavori della poesia italiana dedicati all’età senile. Figura privilegiata è spesso la donna, rappresentata nelle sue diverse età, fra seduzione e memento mori, oscillando tra tonalità comiche e tragico-sublimi. Passando dal Medioevo al Barocco, si giunge fino ai poeti della Modernità. Il Novecento ha scritto alcune pagine memorabili su questo tema: fra quelle che verranno proposte, alcuni capolavori di Pascoli, di Saba, di Montale, di Bertolucci.

Il panorama che emerge compone un’immagine della vecchiaia che va oltre le mode, per caricarsi di quella pensosa intensità, da sempre elettivamente riconosciuta all’onorata canizie.

Immagina...

Seguici con