Letteratura e viaggio

di Marco Alloni

Potremmo dire che letteratura e viaggio, in un certo senso, coincidono. La letteratura è un viaggio, una ricerca, una peregrinazione. Ma al di là di questo specifico che è la letteratura come viaggio, esiste una letteratura di viaggio. Da classici antichi come Erodoto a moderni come Goethe, non si contano le opere che presentano come loro tema il viaggio, il tour, l’escursione, persino la navigazione o l’esplorazione avventurosa. Scegliere cinque sole puntante per un Blu come un’arancia su questo argomento non era dunque più facile di quanto fosse difficile. Facile, certamente, per la sterminata quantità di opere a disposizione. Ma difficile per la cernita inevitabile che una scelta siffatta avrebbe comportato. Ci siamo così orientati verso cinque scrittori molto diversi da loro, ma soprattutto verso cinque ambientazioni completamente differenti. Il viaggio come esperienza culturale e letteraria di Antonio Tabucchi, il viaggio come esperienza filosofica e iniziatica di Goerge Gurdjeff, il singolare viaggio compiuto dalla scrittrice cinese Lanbo Hu dalla Cina a Parigi su una vecchia Fiat, il viaggio senza confini di Théodore Monod nelle lande desertiche dell’Africa, e infine il viaggio come poetica del nomadismo di Bruce Chatwin.

Tags: Blu come un arancia, viaggio, letteratura

Ora in onda La corrispondenza In onda dalle 7:05
Brani Brani in onda 1ere Gymnopedie - Enrico Pieranunzi Ore 7:17