Futuristi da varietà

di Giangilberto Monti e Sergio Albertoni

Futuristi da varietà e radiofonici di classe nell'Italia di Mussolini.