Calcio

di Andrea Rigazzi

Che se lo godano pure loro, lo spettacolo del calcio globale. Superlega o non Superlega. Sarei un ipocrita se dicessi che non seguo il calcio. Ma, ultimamente, lo seguo più come alternativa ad altro. E dopo un po’ dal fischio d’inizio mi ritrovo inesorabilmente distratto a compulsare al telefonino. Dev’essere adolescenza di riflusso. O forse più probabilmente il gioco eccessivamente orizzontale che tanto piace ai tecnici.