Libri (TiPress)

Io son nomato Pippo e son poeta

di Yari Bernasconi

Nella selva non oscura – ma senz’altro selvaggia e aspra e forte – delle iniziative organizzate intorno ai 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, la Panini Comics ripubblicherà a settembre una nuova e lussuosa edizione cartonata di uno dei classici non solo più amati, ma anche più importanti della storia della Disney italiana: L’inferno di Topolino, capolavoro del quasi leggendario autore Guido Martina e del disegnatore Angelo Bioletto, pubblicato a puntate su «Topolino» fra ottobre 1949 e marzo 1950. Opera cruciale sotto molti aspetti: capostipite per cominciare del fortunato filone delle grandi parodie disneyane, tuttora florido, ma poi storia ispiratissima con un livello di scrittura tanto notevole da spingere la produzione a menzionare il nome di Guido Martina nella vignetta iniziale della storia, una pratica certo oggi scontata ma all’epoca del tutto straordinaria, visto che scrittori e disegnatori lavoravano in quel periodo – e così sarebbe stato per altri 40 anni a venire – nell’anonimato.

 
Ora in onda Rassegna stampa quotidiani In onda dalle 7:02
Brani Brani in onda Lili Marleen - Guillaume de Chassy & Christophe Margue Ore 2:01