La Svizzera e la sua “neutralità”

Il Centro di ricerca Documenti diplomatici svizzeri (Dodis) dell’Archivio federale di Berna ha presentato un nuovo volume relativo al biennio 1976-1978. Il progetto editoriale e di ricerca Dodis si basa sulla messa a disposizione dei principali documenti della politica estera svizzera andando dagli anni della guerra fredda al dialogo Nord Sud, fino ad arrivare ai vari scandali all’origine di un’immagine della Svizzera sempre meno “al di sopra di ogni sospetto”. L’intervista di Brigitte Schwarz allo storico Sacha Zala direttore del gruppo di ricerca Dodis.