Benedicta Fröhlich

con Patricia Barbetti

Benedicta Fröhlich fin da bambina si è votata anima e corpo al mondo anglosassone, emigrando in Scozia per i suoi studi e divenire un’esperta di cultura inglese e americana. Oltre che scrittrice è interprete e traduttrice di romanzi, poesie e saggi, curatrice delle edizioni italiane di opere della tradizione anglosassone e critica musicale sul settimanale Azione. La più recente pubblicazione da lei curata è "Like English Gentlemen" (La Finestra Editrice 2017), sulla spedizione polare di Robert Falcon Scott, divenuto argomento anche del suo ultimo libro, "L’indicibile inverno" (Oltre Ed. 2020). Il suo romanzo più noto, "Nella sua quiete" (NEM 2014), ha vinto il premio Guido Morselli ed è incentrato sulla figura misteriosa di Lawrence d’Arabia. Raggiunge le trenta edizioni il FIT  -Festival Internazionale del Teatro - che dal 1° al 10 ottobre accoglie la scena teatrale, perfomativa, cinematografica e digitale contemporanea e internazionale, sempre con la direzione artistica di Paola Tripoli. Spazio al cinema con i giudizi dei Cinefili senza guinzaglio su alcuni nuovi film giunti nelle sale della Svizzera Italiana.