Ospite: Damiano Michieletto

di Sabrina Faller

È in grado di suscitare forti e contrastanti passioni con i suoi allestimenti il regista Damiano Michieletto, classe 1975, noto per le sue regie d’opera innovative e perciò parecchio discusse, ma anche autore della messinscena di alcuni testi in prosa, e di recente al suo debutto come regista cinematografico con un divertente e apprezzato Gianni Schicchi. In sua compagnia scopriremo la sua personalità, i suoi progetti e gli spettacoli del momento. Al Teatro Sociale di Bellinzona è in scena la magnifica Mariangela D’Abbraccio nel ruolo di Blanche in “Un tram che si chiama desiderio”, il classico di Tennessee Williams che tutte le grandi interpreti prima o poi vogliono incontrare. E con i nostri cinefili senza guinzaglio non dimenticheremo di proporre nuovi titoli di film in uscita nelle nostre sale. Per gli appuntamenti musicali abbiamo scelto di proporvi la nuova produzione dell’Opernhaus di Zurigo, i “Dialogues des Carmélites” di Georges Bernanos e Francis Poulenc, la cui direzione musicale è affidata a Tito Ceccherini, direttore d’orchestra italiano, da alcuni anni attivo sulla scena elvetica.