Umberto Piersanti

Tra poesia e riflessioni sul '68

Umberto Piersanti è nato ad Urbino nel 1941 e nella Università della sua città insegna Sociologia della Letteratura. Romanziere e soprattutto poeta, è una delle figure maggiori della letteratura italiana del XIX secolo.

Piersanti debutta nel mondo della letteratura con La breve stagione nel 1967 all'età di ventisei anni, da lì nel corso della sua ultra decennale carriera ha pubblicato, oltre a diverse raccolte poetiche, testi di saggistica e anche opere di narrativa. Nel corso dell'anno 2005 fu uno dei candidati per il Premio Nobel per la Letteratura.

La poesia di Piersanti è fortemente caratterizzata da eventi, figure, presenze, apparizioni,la cui intensità viene spesso percepita, in raccordi fulminei, per analogia o, più spesso, per disgiunzione, tra il presente e i ricordi che giacciono nella memoria.
Ha pubblicato raccolte di poesie ( Il tempo differente , 1974, L'urlo della mente , 1977, Nascere nel '40 , 1981, Passaggio di sequenza , 1986 e I luoghi persi , 1994, Nel tempo che precede , 2002), è autore romanzi, ( L'uomo delle Cesane , 1994, L’estate dell’altro millennio , 2001, Olimpo , 2006), di due opere di critica ( L'ambigua presenza , 1980 e Sul limite d'ombra , 1989) ed è coautore di un'antologia poetica ( Il pensiero, il corpo, 1986).
Ha realizzato un lungometraggio, ( L'età breve , 1969-70), tre film-poemi ( Sulle Cesane , 1982, Un'altra estate e Ritorno d'autunno , 1988) e quattro "rappresentazioni visive" per la televisione.

La sua ultima publicazione è il romanzo Cupo tempo gentile pubblicato da Marcos y Marcos e ambientato all'università di Urbino durante l'occupazione nel 1968.

Tags: IncontriTorino, alfabetoTorinoP, Umberto Piersanti, Salone del libro Torino 2012

Il sito del poeta

Immagina...

Seguici con