Agostino d'Ippona e la madre Monica

Agostino filosofo del linguaggio

di Letizia Bolzani

Geronimo
Filosofia
Martedì 10 ottobre 2017 alle 11:35
Replica alle 23:33
Replica sabato 14 ottobre 2017 alle 09:00

 

Agostino d’Ippona (354-430) fu, all’inizio della sua carriera, professore di grammatica e retorica. E la riflessione sul linguaggio caratterizzò in modo fondamentale anche il suo pensiero filosofico e teologico. Agostino viene raramente ricordato nella sua qualità di filosofo del linguaggio, eppure la semiotica e la linguistica contemporanee non possono non tener conto del suo pensiero, e come sappiamo Wittgenstein inizia le sue Ricerche filosofiche citando un passo delle Confessioni.

Di sant’Agostino come filosofo del linguaggio parleremo in questa puntata, con l’aiuto di Sebastiano Vecchio, docente di Filosofia e Teoria dei linguaggi all’Università di Catania, e autore di un saggio intitolato: "Un prisma agostiniano di filosofia del linguaggio" (Bonanno Editore).

La notte del cortometraggio

Seguici con