A sud della Siberia: Tuva e Mongolia

Con Roberto Favaro

Repubblica di Tuva (iStock)

I CINQUE ELEMENTI
Domenica 10 settembre 2017 alle 17:00

 

Alla particolarissima musicalità della regione della Siberia meridionale e in particolare alla piccola Repubblica di Tuva e alla Mongolia è dedicata la nuova puntata del ciclo “I Cinque Elementi” condotta dal musicologo Roberto Favaro. In particolare, attraverso molteplici ascolti, viene approfondita la specialissima forma di canto cosiddetto armonico, chiamato Khöömi in lingua mongola, consistente nella produzione di più suoni simultanei da una singola voce. Un caso straordinario di tecnica esecutiva ma anche un fenomeno ricchissimo di stimoli e di fascino per le simbiotiche relazioni di questa fonazione con il paesaggio sonoro sud siberiano, con il verso degli animali, il suono della natura, del vento, delle piante. Oltre alla sorprendente potenzialità difonica e multifonica di questo canto, Roberto Favaro mette in risalto anche l’incredibile e unica ricchezza timbrica, riconducibile solo in parte a fenomeni simili rinvenibili nel canto Inuit o nel canto a tenores della tradizione sarda. Accanto a questo che è il suono più caratteristico della cultura e della musicalità mongola, perfettamente integrato in quegli spazi immensi e sconvolgenti, Roberto Favaro illustra anche l’altro strumento identificativo della Mongolia musicale, il Morin Khuur, originalissimo strumento ad arco, simile alla viola da gamba ma dotato di sole due corde. Come sempre, infine, il musicologo padovano indica fascinose declinazioni rock o popular music di queste specificità sonore etniche.

Un Guardiacaccia in arrivo...

Seguici con
Altre puntate