(iStock )

Quei mondi lontani

di Marco Pagani

Una delle branche dell'astronomia che si è evoluta più rapidamente in questo scorcio di 21.mo secolo è quella dedicata all'osservazione dei cosiddetti esopianeti, ovvero quei pianeti che ruotano attorno a stelle diverse dal nostro sole.

Grazie principalmente (ma non solo) alla messa in orbita di una nuova generazione di telescopi spaziali, da Hubble in poi, è stato possibile per la prima volta guardare l'universo senza il filtro dell'atmosfera.

Oggi non solo sappiamo che questi pianeti esistono, ma che si tratta anche di un fenomeno piuttosto comune. Tanto che ne abbiamo scoperti già diverse migliaia. Le geniali soluzioni messe a punto per giungere a questo tipo di scoperte ci restituiscono oggi una galassia nella quale ci sentiamo, forse, anche un po' meno soli.

Roberto Ragazzoni è direttore dell'osservatorio astronomico di Padova e accademico dei Lincei. Nelle scorse settimane era ospite con altri specialisti di “Bergamo Scienza”, per un incontro sul tema della possibile esistenza di vita su altri pianeti, al di fuori del sistema solare.

Marco Pagani lo ha intervistato.

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Midnight Waltz - Cedar Walton Ore 1:59