(iStock )

Palermo patrimonio dell’umanità

di Alessandro Bertellotti

Il "Grand Tour" di ReteDue termina a Palermo, la città più difficile da comprendere e raccontare. È per questa ragione, con tutta probabilità, che numerosi scrittori e viaggiatori hanno raggiunto la capitale della Sicilia, hanno provato a confrontarsi con l’inestimabile patrimonio culturale, artistico, architettonico che contraddistingue la città, e ci affideremo anche a loro per districarci nelle strade, nelle piazze, nei giardini e nei quartieri di Palermo. Mettere insieme le tessere che compongono il mosaico palermitano è tutt’altro che facile, ma è estremamente stimolante: si osserva la marcata presenza di tutti i popoli che hanno provato a dominare la città, l’isola e la sua gente: dai greci ai romani, dai normanni agli arabi, senza dimenticare l’impegno garibaldino ad unire l’Italia, partendo proprio dall’isola al centro del Mediterraneo. L’impressione che si ricava è che la città sia costretta a vivere nel passato e allo stesso tempo la memoria sia del tutto assente, che la città e i suoi abitanti non facciano nulla per presentare quella che al visitatore sembra una identità fortissima, ma assolutamente inafferrabile.

Con Valerio Rosa, giornalista e autore; Andrea Gelardi, ricercatore al dipartimento studi cinematografici Università St.Andrews, Regno Unito; Franco Nicastro, giornalista; Prof.ssa Maria Falcone, fondatrice e presidente della Fondazione Falcone; Luca Gialanella, responsabile pagine ciclismo della Gazzetta dello Sport.

Ora in onda In altre parole - con Caterina Soffici In onda dalle 8:18
Brani Brani in onda I'm gonna laugh you right out of my life - Sue Raney Ore 8:14