Seeland e "Röstigraben"

di Mattia Mantovani con Iso Camartin

Itinerarirossocrociati
Sabato 03 novembre 2018 alle 17:35

Oggi ci troviamo nel "Seeland", la zona dei laghi di Neuchâtel, Bienne e Morat, e nelle vicinanze del cosiddetto Röstigraben. Siamo quindi sul confine linguistico tra tedesco e francese, e prendiamo spunto da questa circostanza per parlare del plurilinguismo elvetico. È senza dubbio una grande chance, ma viene sempre sfruttata adeguatamente? Oppure a volte si ha la tendenza a utilizzarlo come alibi per la mancanza di dialogo tra le varie regioni della Svizzera?