(iStock)

Filetto alla Wellington

Ingredienti:

1 filetto di manzo (circa 1 kg)
400 g di funghi champignon o porcini freschi
150 g di prosciutto crudo di Parma (6 fette non troppo fini)
1 rotolo di pasta sfoglia
senape inglese o di Digione a grossi grani
1 tuorlo d’uovo
prezzemolo fresco
uno spicchio di aglio
30 gr burro
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Procedimento:
Preparate il filetto togliendolo dal frigo almeno un’ora prima per portarlo a temperatura ambiente.

Salare e pepare, poi fatelo rosolare in una padella ben calda con 30 gr di burro, uno spicchio di aglio e 3 cucchiai d’olio extravergine di oliva, facendo dorare tutte le parti del filetto, con l’aiuto di un cucchiaio grande. La carne non deve cuocere ma chiudere bene i pori, poi ritirare il pezzo, spalmarlo con la senape e metterlo in un piatto a riposare 10 minuti.

I funghi vanno ben puliti, tagliati a dadini, saltati velocemente in padella con un filo d’olio e un trito di prezzemolo. Passare il tutto nel mixer, frullare per ottenere un composto omogeneo. Se troppo bagnato strizzare in un canovaccio.

Stendere la pellicola trasparente su un piano di lavoro e mettere le fette di prosciutto crudo, tenendo conto della lunghezza del filetto.

Sopra il prosciutto spalmare la crema di funghi creando uno strato che poi andrà ad abbracciare il filetto.

Avvolgete la carne con l’aiuto della pellicola, formando una specie di stivale cilindrico, chiudendo bene le estremità.

Lasciate 20 minuti a raffreddare in frigo.

Stendere poi la sfoglia e adagiare al centro il filetto bardato, togliendo prima la pellicola di plastica.

Chiudere bene tutte le parti avvolgendo la sfoglia al pezzo di carne, avvolgendola nuovamente in pellicola e rimettendola in frigo per altri 10 minuti.

Prima di informare, spennellate con un tuorlo d’uovo la pasta sfoglia e cuocere a 200 gradi per 25-30 minuti.

La pasta sfoglia dovrà risultare ben dorata (eventualmente aumentare la temperatura a 220 gli ultimi 3 minuti).

Tolto il filetto dal forno, lasciare riposare qualche minuto e servire in bella vista per poi tagliare a fette di circa 3 cm.

Servire su piatti ben caldi.

Condividi