Pasticcio di pasta con sarde alla palermitana
Pasticcio di pasta con sarde alla palermitana (iStock )

Pasticcio di pasta con sarde alla palermitana

Ingredienti:

400 grammi di pasta corta
400 grammi di sarde
250 grammi di finocchietto selvatico di montagna
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
4 filetti di acciuga sottolio
30 grammi di uvetta appassita
30 grammi di pinoli
1 bustina di zafferano
mezza cipolla
sale e pepe quanto basta
olio extravergine di oliva, quanto basta
olio di semi di arachidi (per frittura), quanto basta
briciole di pane raffermo, quanto basta

Procedimento:
Pulire e lavare bene i finocchietti selvatici e lessarli in acqua salata per circa 15 minuti: scolare e mettere da parte conservando l’acqua di cottura.

Pulire e diliscare le sarde, compresa la piccola spina centrale, aprendole a libro. 

Tritare la cipolla, metterla in una casseruola con un filo di olio extravergine e lasciarla appassire, poi aggiungere le acciughe e schiacciarle bene finché non si sciolgono nell’olio caldo.

Alla salsa aggiungere i pinoli, l’uvetta e il concentrato di pomodoro. 

Aggiungere poi le sarde e rosolare a fuoco vivo. Unire i finocchietti tritati grossolanamente e la bustina di zafferano diluita in un cucchiaio di acqua calda. 

Aggiungere un po’ dell’acqua di cottura del finocchietto selvatico. 

Cuocere il tutto per circa 10 minuti. Correggere, solo se necessario, con sale.

In una padella ben calda, rosolare le briciole di pane con pochissimo olio, finché non saranno dorate e croccanti.

Cuocere la pasta nell’acqua di cottura del finocchietto selvatico, con poco sale. Se necessario, allungare con altra acqua. 

Scolare la pasta molto al dente, metterla in una teglia da forno e condire con il sugo di sarde. Spolverizzare la pasta con le sarde con le briciole di pane fritto e guarnite con qualche sarda fritta. 

Ultimo passaggio in forno, 10 minuti, preriscaldato a 180 gradi.

Condividi