La grande stagione dei romanzi
Lingua letteratura e arte
Iscriviti
Condividi

Dopo la prima serie di Romanzi dell’800 declinata in 11 puntate, la seconda è un complemento irrinunciabile. La ricchezza della  produzione letteraria del XIX secolo fa sì che una sola striscia di autori non avrebbe reso giustizia alla storia della letteratura. Senza una seconda serie di romanzi, più che di lacune  avremmo dovuto parlare di voragini.  Perché non ci saremmo occupati di giganti come Goethe o Zola. Anche con la seconda serie abbiamo naturalmente dovuto rinunciare a tanti scrittori e scrittrici, ma le proposte colmano alcune grandi assenze create dalla prima scrematura. Ecco allora che troverete approfondimenti su “Enrico il verde” dello svizzero Gottfried Keller, su Stendhal (“Il rosso e il nero”), parleremo de “Il conte di Montecristo” di Alexandre Dumas , di “Piccole Donne” il romanzo di Louisa May Alcott ritornato in auge grazie a un recente film, de “i fratelli Karamazov” di Fëdor Dostoevskij,  di “Le affinità elettive” il quarto e intrigante romanzo di Goethe, de “I miserabili” testo a sfondo sociale, quasi un riferimento mondiale, di Victor Hugo, de “I malavoglia” del siciliano Giovanni Verga e di “La lettera scarlatta” il classico della letteratura americana di Nathaniel Hawthorne. Ogni puntata, come nelle serie precedenti, ospiterà interlocutori di primo piano  e grandi appassionati di q uesta splendida stagione letteraria.

 

Ti potrebbe interessare