La Recensione

di Luca Damiani

La Recensione di Reteduecinque
Da lunedì 03 a venerdì 07 dicembre 2018 alle 16:00

Un nuovo bellissimo lavoro per la premiata ditta Rinaldo Alessandrini & Concerto Italiano, lavoro dal titolo semplice, evocativo ed esaustivo: "1700". Un CD che ben rispecchia la volontà di questo sodalizio musicale fondato nel 1984 e che da allora si occupa di musica antica italiana, dal Rinascimento a Vivaldi anche in questo caso presente insieme a Caldara, Mascitti e Durante.

Un omaggio è anche questa opera di Violaine Cochard & Édouard Ferlet che, dopo aver già affrontato proprio il repertorio bachiano, in "Plucked'N Dance" rileggono con il clavicembalo e il pianoforte le danze racchiuse nelle opere di Bartók, Mussorgsky, Rameau e Satie.

Primo di una terna di rivisitazioni interamente dedicato al sommo Johann Sebastian, "Bach Reworks - Part 1” dell’islandese Víkingur Ólafsson è un omaggio ispirato e raffinato che si affida in parte al catalogo del genio di Eisenach e in parte a una riscrittura che dal pianoforte arriva alla musica elettronica.

E si torna ad Antonio Vivaldi ricomposto - nelle sue celebri Stagioni - per un ensemble d’archi e una ritmica cubani diretti da Massimiliano Caporale con il clarinetto di Maurizio D'Alessandro in occasione di un concerto tenutosi all’Havana due anni fa per la XIX.ma Settimana della Cultura Italiana.

Alla Big Band di Bob Mintzer è affidata la chiusura di questa settimana in compagnia di una delle formazioni vocali più attive degli Stati Uniti ovvero le New York Voices: dunque grande jazz con standard del calibro di "Autumn Leaves", "I'll Remember April" e "I Concentrate On You".

 

Rinaldo Alessandrini & Concerto Italiano, "1700", NAIVE

 

Violaine Cochard & Édouard Ferlet, "Plucked'N Dance", Alpha Classics

 

Víkingur Ólafsson, "Bach Reworks - Part 1”

Maurizio D'Alessandro, "Vivaldi and Other Follies", ALFA MUSIC

 

Bob Mintzer Big Band & New York Voices, "Meeting Of Minds", MCG Jazz

Ogni centesimo conta

Seguici con
Altre puntate