Nella foto la copertina dell'album
Nella foto la copertina dell'album "Mozart Il finto pariggino" con la soprano Marinella Pennicchi
null

La Recensione

con Anna Menichetti

La Recensione di Shéhérazade
Da lunedì 25 a giovedì 28 aprile 2016 alle 11:00

Settimana sofisticata e d'impegno interpretativo per i "mostri sacri" della musica europea tra classico e romantico: una carrellata di capolavori affrontati da ingegni superlativi dell'esecuzione e beniamini del pubblico. Si inizia con Il violino di Francesco Parrino, un Giuseppe e Antonio Gagliano della fine del Settecento dal suono bellissimo, con la musica delicata, sottile e raffinata di Henri Vieuxtemps, grande maestro della scuola violinistica franco-belga dell'Ottocento.  A seguire il pianoforte dell'apprezzatissimo Maurizio Baglini con un’incisione particolarissima di opere note e meno note di Robert Schumann. Vi si aggiungono tre grandi sonate per violino e pianoforte - Beethoven op.12 n.3, Brahms op.100 n.2 e Grieg op.45 n.3 - interpretate, ispezionate, approfondite da un duo che coniuga intimità e virtuosismo con grande intelligenza: Alexander Sitkovetsky e Wu Qian. E per finire uno splendido pot-pourri di gioielli vocali del Settecento inanellati come una piccola opera in miniatura, da Cimarosa a Mozart, interpretati dal soprano Marinella Pennicchi, il mandolino di Mauro Squillante e l'arpa a crochet di Mara Galassi. Una festa di suoni e di timbri, questa musica da ascoltare!

Francesco Parrino, Henry Vieuxtemps: Le violon harmonique (Stradivarius)

Maurizio Baglini, Schumann, Piano Sonatas 1 & 2. Presto Passionato, Toccata (Decca)

Duo Sitkovetsky ( Alexander Sitkovetsky, violin, Wu Qian, piano), Ludwig van Beethoven, Johannes Brahms, Edvard Grieg (Limen)

Marinella Pennicchi, Mauro Squillante e Mara Galassi, Mozart. Il Finto Pariggino (Stradivarius)