Sveva Casati Modignani

"Come scrivo un best-seller"

Incontro con Sveva Casati Modignani, di Sabrina Faller

LASER
Mercoledì 11 ottobre 2017 alle 09:00
Replica alle 22:35

Il suo nome è una garanzia per l'editore: ha scritto 31 romanzi tradotti in 20 lingue e ha venduto 12 milioni di copie nel mondo. È Sveva Casati Modignani, una delle firme più amate della narrativa di oggi. Dal primo successo, il romanzo Anna dagli occhi verdi (Sperling & Kupfer, 1981), fino al recente volume autobiografico Un battito d'ali (Mondadori Electa, 2017), la scrittrice non ha più posato la penna negli ultimi 40 anni. E il nuovo nato, Festa di famiglia (Sperling & Kupfer, 2017), è già lì. Dalla sua Milano Sveva Casati Modignani, nata Bice Cairati, osserva il mondo, in particolare la vita del suo Paese, che ha sviscerato nei suoi romanzi situati nell'oggi e in tutto l'arco del Secolo Breve, soprattutto attraverso gli occhi delle donne. E in primo piano è la trasformazione del ruolo della donna nella società. Le sue eroine hanno conquistato il cuore di lettrici di ogni età e classe sociale, ma anche di lettori. Oggi "La Sveva", come la chiamano affettuosamente le sue lettrici, o Lady Bestseller, sta per compiere 80 anni e non è minimamente intenzionata a smettere. È stata ospite nel mese di settembre dell'edizione 2017 del festival Piazzaparola a Lugano e oggi vi riproponiamo l'incontro con lei.

Immagina...

Seguici con