Egiziani protestano contro la cessione di Tiran e Sanafir. Cairo, Egitto, i15 aprile 2016 (Keystone)

Le isole contese tra Egitto e Arabia Saudita

di Marco Alloni

LASER
Martedì 05 dicembre 2017 alle 09:00
Replica alle 22:35

Una feroce polemica è scoppiata in Egitto per la cessione delle due isole del Mar Rosso, Tiran e Sanafir, da parte del governo El Sisi all’Arabia Saudita. Isole di dimensioni estremamente ridotte ma dall’importanza strategica indiscutibile. Dove sta la verità? Molta parte della stampa e dei social network locali ritiene che si sia trattata, la “restituzione” delle isole da parte dell’Egitto al potente vicino, di un atto di subordinazione e umiliazione sul piano diplomatico e culturale. Ma alcuni esperti del settore geo-strategico la pensano diversamente e ci ricordano come questo tipo di accordi, per quanto dolorosi sul piano dell’orgoglio nazionalistico, sono il risultato di trattative e trattati pregressi che non si possono ignorare. Di più, sono una delle pochissime opportunità, per un paese in ambasce come l’Egitto, per risollevarne i destini e favorire nuove prospettive di sviluppo economico del paese nilotico. Marco Alloni, dal Cairo, ne parla con l’ambasciatore Hassan Haridi, ex aggiunto del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Araba d’Egitto, e Mohammad El Sharqawi, giornalista economico e collaborare di diverse testate egiziane. 

La notte del cortometraggio

Seguici con