di Andrea Cocco

Ossa di Spagna

di Andrea Cocco

Valle de los Caídos (iStock)

Ossa di Spagna

di Andrea Cocco

®

Lo scorso agosto il governo spagnolo, guidato dal socialista Pedro Sanchez, ha annunciato la decisione di esumare il corpo del dittatore Francisco Franco dal Valle de los Caídos, monumento ufficiale dello stato dove si trovano i resti di oltre 33 mila persone uccise durante la guerra civile spagnola.

Adottato per decreto, il provvedimento ha scatenato una lunga sequela di polemiche in un paese, la Spagna, che non è mai riuscito a fare i conti con l’eredità franchista.

Quello di Franco, ha sottolineato il governo, è un caso unico in Europa: il caso di un dittatore sepolto insieme a migliaia di sue vittime in un monumento dello stato.

Ma il provvedimento è stato prima bloccato dai familiari del dittatore, che hanno indicato nella Cattedrale di Madrid l’unico luogo per una possibile nuova sepoltura, poi dall’Abate del Valle, che ha impedito l’accesso alla tomba e infine dall’intervento di un giudice, che ha sospeso le opere di apertura della lapide.

Le ossa di Franco, non sono le sole. A ricordare l’esistenza di una frattura mai sanata nella storia spagnola ci sono anche i resti di decine di migliaia di persone che ancora si trovano nelle fosse comuni sparse in tutto il paese.

“Ossa di Spagna” con la guida Alicia Sobrecherro, il filosofo Manuel Reyes Mate, Arturo Peinado, presidente della federazione nazionale Foro della Memoria, Purificaciòn Gallardo Leòn. In collaborazione con Carolina Tébar

Le voci in italiano sono di Marzia Coronati, Ciro Colonna, Alessandro Di Somma, Eleonora Turco, Alessandra di Lernia.

 

Prima emissione 04 aprile 2019

Ora in onda Prima fila - Concerto RSI In onda dalle 20:30
Brani Brani in onda Not I - June Christy Ore 19:23