(© RSI - Enrico Bianda)

Pipeline express - L'oleodotto Baku Supsa

di Enrico Bianda

Laser
Martedì 22 dicembre 2015 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

Il petrolio e il gas sono gli strumenti di pressione della politica estera russa di questi ultimi decenni.

E nel disegno complessivo di una nuova egemonia energetica va ridisegnandosi l'insieme delle relazioni economiche e politiche dell'Asia Centrale e di parte dell'Europa Orientale. Georgia e Azerbaijan non sfuggono a queste logiche: sui loro territori passano alcuni oleodotti strategici per gli equilibri europei e mondiali. Tra questi la pipeline Baku Supsaè tra le più importanti e delicate, visto che parte del suo tracciato passa attraverso territori fragili come l'Ossezia del Sud.

Enrico Bianda ha viaggiato lungo il tracciato dell'oleodotto per raccontare le storie di chi vive lungo questa faglia politica ed energetica.

 

Dalle coste del Mar Nero, dal porto commerciale di Poti, alle montagne del Caucaso, per arrivare alle coste del Mar Caspio, ai grandi pozzi off shore al largo di Baku. Un viaggio fotografico lungo la Pipiline Baku-Soupsa, dall’Azerbaijan alla Georgia, per vedere i luoghi e le persone di Pipeline Express.

 

 

Ogni centesimo conta

Seguici con