(iStock)

Amore infinito

di Michela Daghini

In questa puntata parliamo del sentimento forse più complesso, certamente centrale della nostra vita, sul quale la filosofia si interroga da sempre, e che è l’amore, l’amore come esperienza universale per eccellenza, il sentimento che più condiziona, influenza la vita umana, e che nelle sue diverse forme mantiene un ruolo di primo piano nella sfera dei condizionamenti culturali. L’innamoramento certo, con le esperienze del desiderio, della passione, della disperazione e dell’abbandono, che rivelano in tutte le epoche, la stessa forza dirompente, totalizzante, irrazionale. Ma anche l’amore più ampio e non meno profondo, per l’altro, per gli altri, e per tutte le forme di vita che condividono con noi il Pianeta, nel senso ecologico del bene comune, che è l’idea che sta alla base delle Tre Case. Con uno sguardo alla psiche, ne parliamo con lo psichiatra e psicoanalista Graziano Martignoni, mentre sull’aspetto filosofico e le scoperte delle neuroscienze sul nostro cervello, sentiremo il filosofo della scienza ed epistemologo Armando Massarenti, che al tema ha dedicato il libro Metti l’amore sopra ogni cosa. Una filosofia per stare bene con gli altri (Mondadori). Dell’amore per il vivente tutto poi, in ogni sua manifestazione, discutiamo con la poeta svizzera Prisca Agustoni, che da anni vive in Brasile e che dedica particolare attenzione alla visione biocentrica delle comunità indigene amazzoniche. Comunità sempre più minacciate dalla deforestazione e dalla sottrazione delle loro terre, oggetto di appetiti insaziabili da parte delle lobby dell’agrobusiness e dell’estrazione mineraria. Una sopravvivenza messa a dura prova ora più che mai dall’emergenza pandemica, che potrebbe cancellare completamente quelle popolazioni, immunologicamente più fragili, e mettere fine per sempre alla loro cultura.

Ora in onda Modem In onda dalle 19:25
Brani Brani in onda Minor Swing - David Grisman Quintet Ore 19:28