Elisa Tomellini

con Roberto Corrent

In occasione del “Live di ReteDueCinque” di lunedì 11 marzo 2019 i riflettori si sono accesi per un’ora sulla funambolica pianista-alpinista genovese Elisa Tomellini, che si è esibita e raccontata al microfono di Roberto Corrent.

Vincitrice di numerosi premi internazionali, attiva sia in ambito cameristico che sinfonico, dopo un periodo sabbatico consacrato alla sua altra passione (l’alpinismo, che l’8 luglio 2017 l’ha persino portata a scalare il Monte Rosa per suonare sul ghiacciaio del Colle Gnifetti il concerto per pianoforte più alto al mondo, a quota 4460 m), Elisa è tornata al concertismo debuttando al Kennedy center di Washington e al Gewandhaus di Lipsia. La sua inarrestabile spinta alla conquista l’ha portata a registrare programmi inusuali e talvolta inediti per varie etichette, stabilendo nuovi primati. È infatti di recentissima pubblicazione (ottobre 2018 per Dynamic) e già premiato con 5 stelle dal BBC Music Magazine il CD registrato alla RSI e dedicato agli Études d’exécution transcendante d’après Paganini di Franz Liszt nella prima versione del 1838, che la porta ad essere la prima donna al mondo ad averli suonati in questa versione.