Nuccio Trotta

Le 10 Sonate per pianoforte di Aleksandr Skrjabin

Il Live di Reteduecinque è... MusicaViva

Le 10 Sonate di Aleksandr Skrjabin con Nuccio Trotta, al microfono di Roberto Corrent

Nuccio Trotta, pianoforte

Da sempre Nuccio Trotta, pianista di origine barese, ma da moltissimi anni attivo in Mesolcina e a Biasca, dove insegna pianoforte, ha manifestato una predilezione e una predisposizione esecutiva per il compositore e mistico russo Aleksandr Skrjabin, autore che richiede doti di estremo virtuosismo.

Dopo un lungo percorso di interessamento e di studio della musica di Skrjabin, Nuccio Trotta in tempi recentissimi ha pubblicato per l’etichetta Dynamic tutte e dieci le Sonate per pianoforte di Skrjabin, registrandole negli studi RSI.

Il Live di Reteduecinque di questa fine settembre, che arricchisce ulteriormente il cartellone delle proposte di MusicaViva, ci permette da un lato di scoprire, guidati da Roberto Corrent, l’artista e il pianista Nuccio Trotta, il suo percorso professionale e umano; dall’altro di evidenziare l’emancipazione del linguaggio di Skrjabin -dagli esordi tardoromantici alla sperimentazione estrema-, che le Sonate qui proposte permettono di delineare molto chiaramente.

Appuntamento dunque il 29 settembre con il Live di Reteducinque-MusicaViva dedicato a Nuccio Trotta, in diretta dallo Studio2 della RSI alle 14:30 sulle onde radio di RSI Rete Due e in immagini su rsi.ch/live-streaming.

 

NUCCIO TROTTA
Il suo repertorio spazia dagli albori del pianoforte al '900, laddove il virtuosismo non è mai finalizzato a se stesso, ma strumento necessario (quando opportuno) per la vivificazione della pagina musicale. La sua formazione artistica (dopo il conseguimento del diploma di pianoforte conseguito in soli 7 anni presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari), confermata da consensi unanimi in concorsi e pubblico, è passata sotto la guida di musicisti di calibro internazionale come il compianto Aldo Ciccolini. Nel 1989 il master presso il Mozarteum di Salisburgo con l’allora direttore del Conservatorio di Mosca, Sergej Dorenski, (allievo di Igumnov). Già in questo frangente si constatò l’innata predisposizione di questo pianista per l’opera di Skrjabin, compositore sempre presente nei programmi da concerto di Trotta. La sua multiforme esperienza musicale spazia dal solismo all’accompagnamento di spettacoli teatrali, non dimenticando la musica da camera in molteplici formazioni. Ciononostante, il principale intento di questo musicista consiste nella diffusione dell’opera pianistica e del pensiero di Skrjabin, compositore sovente dimenticato nelle sale da concerto.

 

Brani Brani in onda Azzurro - Louis Crelier Ore 15:44