Incontro con Daniel Haefliger

di Valentina Bensi

L’appuntamento mensile con NEO.Mx3, lo spazio dedicato alla musica contemporanea in Svizzera e non solo, ospita un’intervista realizzata in collaborazione con la collega Gabrielle Weber, redattrice di NEO per SRF 2 Kultur. Protagonista uno dei 14 vincitori del Premio svizzero di musica 2020, gli Swiss Chamber Concerts, fondati nel 1999 da Daniel Haefliger (Ginevra), Jürg Dähler (Zurigo), e Felix Renggli (Basilea). In collaborazione con la collega Gabrielle Weber (SRF 2 Kultur), ospitiamo oggi un’intervista a Daniel Haefliger, che ci illustrerà la storia e l’evoluzione di questo ensemble. Con proposte di programmi innovativi e le esecuzioni di prim’ordine, gli Swiss Chamber Concerts sono diventati in breve tempo uno dei principali attori nel panorama musicale svizzero. La musica contemporanea è al centro dell’impegno dei tre direttori artistici, che hanno commissionato numerose composizioni a musicisti, soprattutto svizzeri, come Heinz Holliger, Xavier Dayer, Rudolf Kelterborn o Hans Zimmerlin, contribuendo notevolmente all’espansione di questo repertorio musicale. È anche nato un nuovo ensemble da camera, il Swiss Chamber Soloists, che riunisce i migliori interpreti del Paese. Inoltre, con l’Accademia svizzera di quartetto d’archi e la Camerata, gli Swiss Chamber Concerts sostengono le nuove leve della musica svizzera.