Il rally per le materie prime

di Jenny Assi

Sul fronte del prezzo delle materie prime, il 2020 e il 2021 sono stati anni particolarmente “caldi”. Nel 2020, durante la pandemia, il blocco dell’economia ha provocato una diminuzione della disponibilità di materie prime. In seguito, la riapertura dei mercati e la rapida e forte ripresa economica della Cina e degli Stati Uniti hanno determinato un'impennata dei prezzi delle materie prime, quali: cobalto, nickel, manganese, rame, soia, legno, ferro, gomma, così come delle materie plastiche.