India: come è difficile rinunciare al carbone!

di Pietro Veglio

Durante la "Conferenza di Glasgow" sul clima la speranza era di raggiungere un accordo sulla rinuncia ad estrarre e utilizzare carbone per produrre energia elettrica. Cina ed India vi si sono opposti, in particolare all’impegno di rispettare date vincolanti. La transizione globale verso i rinnovabili non sarà quindi morbida né evidente. Questa non è una scusa per rallentare o abbandonare l’urgenza di una svolta energetica collettiva. È una constatazione che ci ricorda che i sistemi energetici sono la linfa vitale dell’economia mondiale e il fondamento dell’ordine geopolitico attuale.