(iStock)

La "zoom economy" per ora batte la "sharing economy"

di Generoso Chiaradonna

Il binomio "distanza sociale e norme igieniche accresciute" è diventato una sorta di mantra che si recita ad ogni allentamento delle misure di contenimento dell’epidemia decise dalle autorità. Tutti noi ci stiamo abituando a una normalità fino a ieri descritta solo nei film di fantascienza con realtà distopiche. Eppure, fino a quando non ci sarà una terapia efficace o una immunizzazione adeguata della popolazione al Covid-19 (con o senza vaccino), queste modalità saranno l’unico modo per continuare ad avere un minimo di interazione sociale. E anche quelle per permettere all’economia di continuare a produrre e consumare. Perché questo circolo è sì rallentato, ma non scomparso. Della crisi economica e dei perdenti, in termini di posti di lavoro e di cambiamenti di paradigma, si è discusso e scritto molto in questi mesi. Nessuno però si fa illusioni: fallimenti aziendali e disoccupazione crescente saranno i temi che monopolizzeranno il dopo coronavirus.

 
Ora in onda Clandestini per scelta In onda dalle 11:00
Brani Brani in onda Hippie Twist - Gerry Gibbs Thrasher Dream Trios Ore 9:28