Perché la sconfitta legale della Royal Dutch Shell è un segnale importante

di Pietro Veglio

Un tribunale olandese ha recentemente stabilito che la Royal Dutch Shell, la multinazionale petrolifera con sede nei Paesi Bassi, si è resa responsabile del riscaldamento climatico. Le sue attività di estrazione di petrolio e gas naturale cosi come vendita di idrocarburi a imprese e consumatori causano infatti l’emissione di gas a effetto serra nocivi per l’ambiente. La sentenza è arrivata in seguito all’azione legale di alcune organizzazioni ambientaliste e 17'000 cittadini olandesi.