Bellissime all’opera

di Giorgio Appolonia

RIDOTTO DELL’OPERA
Sabato 25 novembre 2017 alle 13:30

Due splendide cantanti di oggi. Brune, vivaci, spigliate conquistano le platee di tutto il mondo: la prima è il soprano Carmela Remigio che in vent’anni di carriera ha interpretato uno stuolo di personaggi appartenenti per lo più al belcanto di Donizetti (Elisabetta del Roberto Devereux, Maria Stuarda, Anna Bolena per citare alcuni ruoli fra i più difficili del panorama), Bellini (Norma, basterebbe un nome, ma anche la dolce Adalgisa), Rossini accanto al pluri frequentato Mozart (Donna Anna al Festival di Salisburgo, Donna Elvira, Contessa, Elettra e chi più ne ha più ne metta) con incursioni a Monteverdi (Incoronazione di Poppea anche alla Scala di Milano) ed a Stravinski (La carriera di un libertino alla Fenice di Venezia). La seconda è il mezzosoprano Annalisa Stroppa, che per il secondo anno consecutivo inaugura la Scala di Milano: nel 2016 come Suzuki in madama Butterfly di Puccini (interpretazione a dir poco acclamata) e nell’imminente 2017 come Bersi in Andrea Chénier di Giordano. Al suo attivo ruoli contrastanti quali Rosina del “Barbiere di Siviglia” e Angelina della “Cenerentola di Rossini”, Romeo nei Capuleti e Montecchi e Adalgisa nella Norma di Bellini, nonché Carmen, nella straordinaria messinscena dell’opera di Bizet al recente Festival di Bregenz.

Il gioco del mondo

Seguici con
Altre puntate