Casa vicino alla ferrovia, Edward Hopper, 1925
Casa vicino alla ferrovia, Edward Hopper, 1925 (Wikipedia)

Cinema

di Monica Bonetti

VOCI DIPINTE
Domenica 22 gennaio 2017 alle 10:35, in diretta da Soletta

Il rapporto tra arte e cinema è da sempre ricco e articolato e il debito di grandi registi nella scelta di alcune loro inquadrature, nei confronti di capolavori della storia dell’arte, spesso è assolutamente palese come nel Barry Lyndon di Stanley Kubrick, altre volte più celato come per la casa di Psycho per la quale Alfred Hitchock trasse ispirazione da una tela di Hopper.

I tentativi di traghettare sullo schermo la potenza espressiva della pittura comunque è un’ambizione che risale agli albori del cinema. Ma il documentario d’arte – inteso con intento pedagogico e con l’obiettivo di vivificare il mondo della pittura - arriva nel secondo dopoguerra. Vi si cimentano anche registi dai nomi importanti come Alain Resnais ed è solo il preludio di un proficuo scambio di ruoli quando artisti di grido accantonano il cavalletto per la macchina da presa: Andy Warhol, Peter Greenaway, Mario Schifano o David Lynch per fare solo qualche nome.

Del rapporto tra cinema e arte si occupa “Voci Dipinte” in trasferta a Soletta, dove in collaborazione con la Kunsthaus di Aarau (la mostra “Cinéma mon amour, Il cinema nell’arte” si apre il 21 gennaio) le giornate cinematografiche dedicano il loro focus a questo stesso argomento.

Ospiti della puntata il regista e documentarista Christoph Kühn che a grandi figure d’artisti ha dedicato più di un film, e Giuseppe di Salvatore filosofo e giornalista.

Ora in onda Notiziario In onda dalle 10:30
Brani Brani in onda Ease - Ferenc Snetberger Ore 9:27