Sogni di carta (TiPress)

Sogni di carta

di Monica Bonetti

VOCI DIPINTE
Domenica 16 settembre 2018 alle 10:35

Wopart la prima fiera di opere d’arte su carta inaugurata nel settembre 2016 a Lugano è giunta alla terza edizione.

Un’idea originale che si sta rivelando vincente almeno in termini di numeri (oltre 9000 le visite dello scorso anno in tre giorni di apertura) tanto che per l’edizione 2018 in programma dal 20 al 23 settembre è annunciata la presenza di 86 gallerie provenienti da 16 paesi, che esporranno opere che spaziano tra arte antica, moderna e contemporanea, dal disegno agli oli su carta, dalle grafiche d’autore alla fotografia.


Ma una fiera d’arte non è semplicemente un luogo dove si vendono e si acquistano degli oggetti.

È anche un luogo in cui esporre opere, discutere tematiche che riguardano il collezionismo e il mercato dell’arte e in senso più ampio il sistema arte. È insomma un luogo in cui fare e in cui fruire cultura.

A "Voci Dipinte" ne parlano questa settimana protagonisti diretti e indiretti della manifestazione: Michela Negrini gallerista e membro del comitato scientifico di Wopart, Fabiola Quezada artista e presidente di Visarte, e Paolo Manazza presidente del comitato scientifico di Wopart.

La mia famiglia a soqquadro

Seguici con