Krzysztof Penderecki (Keystone)

Krzysztof Penderecki sul podio dell'OSI

di Dario Müller

Da decenni attivo sulla scena internazionale, Krzysztof Penderecki è riuscito ad imporsi come uno dei protagonisti nell’ambito della creazione musicale.
E questo malgrado un percorso non certo lineare ma molto originale che ha toccato varie correnti sviluppatesi nella seconda metà del Novecento, dalla dodecafonia all’elettronica per poi giungere a una sua personalissima rivisitazione di elementi tardo-romantici.
A quest’ultima fase creativa appartiene anche il Concerto per viola e orchestra, composto nel 1983, che lo stesso Penderecki, con la partecipazione solistica di Tabea Zimmermann, ha diretto nell’ambito dei Concerti d’autunno dell’OSI il 23 ottobre 1992.
Accanto a quella compositiva, dal 1972 il grande musicista polacco ha intrapreso anche una fortunata attività direttoriale, dapprima solo come interprete delle proprie opere, più tardi anche del repertorio di tradizione.

Il concerto che lo vide protagonista sul podio dell’ OSI comprendeva anche l’ouverture di Mendelssohn “La bella Melusina” e la “Quinta” di Cajkovskij.
In quell’occasione Krzysztof Penderecki aveva rilasciato a Dario Müller una breve intervista che riproponiamo con la registrazione del suo Concerto per viola insieme con un importante ritratto del compositore realizzato qualche tempo dopo da Paolo Keller per la trasmissione “Filo diretto”.
Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Ballade - Curtis Fuller Ore 1:53