Modigliani in una rievocazione di Filippini e Vogel

Meditazione sulla maschera di Modigliani

Il 31 marzo 1962 veniva inaugurato alla presenza di autorità cantonali e federali il nuovo Studio RSI a Lugano-Besso. Per l’occasione la direzione della RSI aveva commissionato a Felice Filippini, allora capo del dipartimento parlato, e al compositore Wladimir Vogel un’opera da eseguirsi nel concerto di gala per la storica giornata. Filippini scelse di scrivere un testo ispirato alla vita e all’opera di Amedeo Modigliani partendo da una meditazione sulla maschera mortuaria del pittore oggi conservata al Museo d’Arte Moderna di Parigi. “Meditazione sulla maschera di Modigliani”, questo il titolo del poema, è un toccante omaggio alla figura del celebre pittore livornese, parigino d’adozione, che da protagonista visse un’epoca irripetibile della cultura europea. Nel dare forma musicale al testo di Filippini, Wladimir Vogel poteva contare su un ampio organico; la partitura era infatti destinata all’Orchestra e al Coro della RSI e a solisti vocali. Una voce narrante, quella di Anton Gronen-Kubitzky, completava il cast degli esecutori affidati alla direzione di Edwin Loehrer.

Compositore di origine russo-tedesca Wladimir Vogel visse per un trentennio, a partire dal 1936, a Comologno e Ascona. Era nato a Mosca nel 1896 ed era stato avviato alla musica da Alexander Scriabin. Si era poi trasferito a Berlino dove fu allievo di Ferruccio Busoni. Il suo forte temperamento lirico-drammatico lo portò all’adozione di un linguaggio di tipo espressionista allargato a modalità proprie della dodecafonia. Significativo è anche stato il suo tentativo di giungere a una sintesi compositiva fra i due mondi dell’Est e dell’Ovest.

La sequenza selezionata per questo ascolto è la parte conclusiva della Cantata: Modigliani morente vive gli ultimi momenti del suo grande amore per Jeanne Hébuterne, la giovane compagna e modella che il giorno dopo la morte di Amedeo si gettò dal quinto piano. Non parteciperà con gli amici commossi al funerale la gli sarà accanto per sempre nel cimitero di Père- Lachaise.
Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Ballade - Curtis Fuller Ore 1:53