Seguici con

L'evoluzione di Anastascia nello Stargate di questa settimana

All’inizio della mia carriera è successo qualcosa tra l’etichetta, le radio e il management che ancora oggi non capisco. Quando eravamo pronti per pubblicare il disco negli States non lo abbiamo fatto e sul momento non capivo perché. Ancora non sapevo che prima di pubblicare negli States si pubblicava in Europa, non capivo il business e non lo capisco tutt’ora… però pare che stessero succedendo delle cose in America e per non rimanere fermi mi hanno portata in europa, e qui il successo è arrivato nel modo che avevano previsto per gli Stati Uniti. Il disco poi lo pubblicammo l’anno dopo, ma l’etichetta visto il successo all’estero ha puntato su un secondo disco subito. Solo che probabilmente in America avevamo bruciato qualche ponte in modi che ancora adesso non conosco e non capisco.

Una carriera fatta di milioni di dischi venduti in tutto il mondo, tour intorno al globo completamente sold out, una lista di premi vinti tanto lunga da meritare una pagina wikipedia a parte e in casa sua, gli Stati Uniti, lo status di semi sconosciuta (se paragonata ad altre superstar).

Lo Stargate di questa settimana dedicato ad Anastascia e al suo ultimo disco “Evolution” parte proprio da questa analisi. Musica, vita di tutti i giorni e le tante sfide che la cantante ha dovuto affrontare sono alcuni degli argomenti che tratteremo grazie all’intervista realizzata per noi da Reinhold Hönle. A cura di Max. 

Il grande tennis scorre a Basilea e sulla RSI

Altre puntate