Pietro in visita nel Nord del Camerun a un campo di rifugiati nella regione del Lago Tchad
Pietro in visita nel Nord del Camerun a un campo di rifugiati nella regione del Lago Tchad

Pietro Lazzeri

da Caviano a Yaoundé

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Pietro vanta una lunga carriera diplomatica in diversi Paesi del mondo: Vietnam, Centro America, Berna, Venezuela e Roma.

Da tre anni a questa parte si trova in Camerun dove copre la funzione di ambasciatore svizzero per il Camerun, la Repubblica Centroafricana e Guinea Equatoriale. Un ruolo che lo entusiasma perché interessante e complesso che lo vede attivo su più fronti. Il Camerun, ci racconta, è un Paese con molte sfide da affrontare in un contesto dove convivono 50 etnie, 300 lingue e una varietà straordinaria di climi. In questo quadro l’emergenza Covid-19 è solo un pezzetto del puzzle.