Il giardino di Palazzo Salis, Soglio

Giganti di pietra, giganti verdi e uno scrigno segreto…

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si percepisce che qualcosa cambia, quando salendo verso Soglio, si passa la radura dei grandi castagni. L’aria, i colori, come una magia. Due sentinelle vegliano: due sequoie importate dagli Stati Uniti nel 1884. Forse la cosa più vicina a Il Giardino Segreto della scrittrice britannica Frances Hodgson Burnett… Vincitore nel 2009 del prestigioso premio “Schulthess”.

Principio n°3:

“Tutte le piante dovranno essere perenni (…) e non dovranno richiedere protezione d’inverno o cure particolari (…) Una comunità di piante autosufficiente, un ecosistema di piante nel quale esse si assicurino reciproco sostegno e aiuto senza l’intervento umano.”                                                                   

(Peter Smithers, L’Avventura di un giardiniere, Silvana Editoriale 2005)

Palazzo Salis

A cura di Daniel Bilenko