Valposchiavo

Edizione del 18.05.2017

L’altra frontiera

Sono fonte al tempo stesso di opportunità e di difficoltà: i rapporti transfrontalieri sono diventati, in Ticino, uno dei grandi capitoli dell’economia e della politica. Come vengono gestiti altrove? Modem raggiunge la carovana di Albachiara, impegnata nella settimana grigionese, e pone la sua lente sulla Valposchiavo, dove pure il tema delle relazioni con chi sta dall’altra parte del confine è delicato, benché sicuramente meno conflittuale.

I problemi sono d’ordine economico o legati alla qualità di vita: c’è il turismo degli acquisti, c’è la concorrenza degli artigiani valtellinesi, ci sono i disagi generati dal traffico di transito in direzione di Livigno. La Valposchiavo cerca di affrontarli anche con creatività e con iniziative il cui obiettivo è quello di generare una sorta di “effetto simpatia” nei confronti dei prodotti e dei bisogni locali. Con quali risultati?

Ne discuteremo con:

Alessandro della Vedova, podestà di Poschiavo
Damiano Bormolini, il sindaco di Livigno
Olindo Lardi, esercente e presidente della regione del Bernina

E proporremo un reportage fra i negozianti e gli imprenditori della Valposchiavo, di Antonia Marsetti

                                          

 

 

 

FuoriClasse

Seguici con