(Tipress)

L'influenza del Covid sulla lingua italiana

con Caterina Righenzi e Axel Belloni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Distanziamento sociale, spillover, lockdown e ovviamente Covid-19: sono alcune delle 600 nuove parole accolte dal vocabolario Devoto-Oli edizione 2021. La pandemia ha influenzato anche la lingua italiana? Lo chiediamo al professor Giuseppe Patota, docente di Storia della lingua italiana presso l'Università di Siena-Arezzo e accademico dell'Accademia della Crusca.

Cosa significa avere un figlio in isolamento? Un allievo positivo al Covid, la classe in quarantena e tutta la famiglia a doversi adeguare: cene in videochiamata da una stanza all'altra, un bagno ad uso esclusivo, nessun contatto. Da Samedan la nostra Allegra Giorgi Giani ci racconta la sua esperienza a lieto fine...

 

Odi et amo scriveva il poeta latino Catullo duemila anni fa; la stessa etichetta si può appiccicare oggi alla realtà dei monopattini elettrici. Amati da chi li usa per sgusciare nel traffico, odiati dagli altri utenti della strada. E nella frenetica Milano come viene visto questo nuovo mezzo di trasporto? Sentiamo il nostro Niccolò Pace.