Arrivano Piccole Donne e Charlie’s Angels

Ciak News puntata 471: con Roberta Nicolò e Marco Zucchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ospite Nicola Mazzi, direttore della rivista specializzata cinemany, ci racconta il meglio del 2019 e le tenenze del primo ventennio del 2000 in campo cinematografico.

 

Piccole Donne regia di Greta Gerwig. È la storia delle sorelle March, Meg (Emma Watson), Jo (Saoirse Ronan), Beth (Eliza Scanlen) e Amy (Florence Pugh), quattro giovani donne determinate a seguire i propri sogni, alle prese con i classici problemi della loro età, sullo sfondo della Guerra Civile Americana. Jo March, che aspira a diventare scrittrice, si distingue dalle altre per e per la sua ricerca di libertà, che fa di lei una donna ribelle in pieno contrasto con la figura femminile tradizionale del tempo. Al suo fianco l’amico di sempre Theodore 'Laurie' Laurence (Timothée Chalamet).

 

 

Charlie’s Angels di Elizabeth Banks. L'agenzia Townsend si sta espandendo a livello internazionale con le donne più intelligenti, coraggiose e addestrate di tutto il pianeta: varie squadre di "angeli", guidate ciascuna da un Bosley, si fanno carico dei più difficili lavori in tutto il mondo. Quando un giovane ingegnere vuota il sacco su una pericolosa tecnologia, gli "angeli" (Kristen Stewart, Elizabeth Banks, Naomi Scott) entrano in azione mettendo a rischio le loro vite per la salvezza di tutti.

 

 

City of Crime (21 bridges) di Brian Kirk. New York, una coppia di criminali entra in un ristorante per rubare un carico di cocaina, ma ne trova molta più del previsto, inoltre arrivano sul posto molti agenti di polizia, che i due ladri sono costretti ad abbattere divenendo così il pericolo pubblico numero uno. I due sono: Ray Jackson (Taylor Kitsch), reduce delle guerre in Medio Oriente, e Michael Trujillo (Stephan James)congedato invece con disonore. Viene incaricato di catturarli il detective Andre Davis (Chadwick Boseman), che ha la fama di avere il grilletto facile, affiancato da un'agente della narcotici, Frankie Burns. Inizia così una caccia all'uomo che è anche una corsa contro il tempo, dove Andre dimostra di voler arrivare alla verità anziché fare giustizia sommaria.