Egopusher

Rosso sangue

sabato 03/03/18 17:05

 

La musica strumentale ha un grande potere evocativo.

Cosa succede quando metti insieme un violino, un basso a pedali, dei sintetizzatori e delle ritmiche, organiche o digitali ? La risposta sta nel nome del progetto zurighese Egopusher, dove l’ego è quello del coraggio musicale della sperimentazione e delle idee, foraggiate e sospinte proprio come un pusher, senza limite.

Sabato torniamo sui tetti di Zurigo, dove Sandra Romano ha rapito Alessandro Giannelli e Tobias Preisig per cercare di comprendere, prima di tutto, come e perché Egopusher esistono ma anche per scoprire come nasce Blood red (2017 Autoproduzione) un disco svizzero di musica elettronica strumentale che fa lo slalom tra i paletti e le convezioni di questo mondo musicale così formattato.

Segui Egopusher su Mx3, il portale della musica svizzera

Islanda-Svizzera, voglia di Nazionale

Seguici con