Terry Blue

Only to be there, di Marco Kohler

  • Condividi
  • a A

In un’epoca di singoli usa e getta e di musica sfuggente, pubblicare un album sembra un gesto provocatorio. “Only to be there” (2021 Aerasonica), il nuovo album dei Terry Blue, arriva con 28 canzoni e non puoi che abbassare il capo di fronte alla grandezza di un’opera che travalica ogni idea di “long playing”. La grandezza di quest’impalcatura sta nella ricchezza stilistica che contiene, nella profondità dei temi che tratta, nella bravura dei musicisti che lo hanno suonato, e in particolare nelle storie che racconta, ovvero gli ultimi 3 anni di vita del cantautore Leo Pusterla. Prima dell’intervista la musica di Barrio Colette, Polar Klub, Wolfman, Odd Beholder e Der Elektrische Mann, ospite della puntata successiva.